Aspettando l' 11 Febbraio 2010

Pubblicato il da Libreria Fahreheit 451 Quarrata

Sono tornati, l’attesa è stata lunga ma il risultato, come sempre, varrà le aspettative.

In libreria dal prossimo 16 novembre, Altai, il nuovo romanzo del collettivo “Wu Ming” (Einaudi)

 


Per gli appassionati dell’officina di scrittura made in Bologna una data da non perdere per chi si trova nelle vicinanze (e non) della libreria.

 

Giovedì 11 febbraio 2010, alle ore 21,30, i “ragazzi” verranno a trovarci (non è la prima volta) e ci parleranno, come loro solito, del libro ma non solo di quello. Avremo voluto che fosse prima di quella data, ma come certo vi immaginerete le richieste sono tantissime sia in Italia che all’estero dove i Wu Ming saranno in turnè per la presentazione di Manituna in Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti.

 

Per noi ci sarà ancora da aspettare ma la soddisfazione di poterli nuovamente ascoltare vale bene l’attesa.

 

“Romanzo scritto in marcia forzata animati dalla sfida che avevamo lanciato a noi stessi: tornare al punto d’origine, cimentarsi con il continum spaziotemporale del nostro romanzo d’esordio, ma senza scrivere Q2”,

Altai è un ritorno al mondo di Q. Si svolge quindici anni dopo l’epilogo di quell’opera e ritroveremo personaggi lasciati in quelle pagine,  ma lo scenario cambierà: dall’Europa centrale e al Mediterraneo.

 

 

Ecco una gustosa anticipazione dalla quarta di copertina

 

Venezia, Anno Domini 1569. Un boato scuote la notte, il cielo è rosso e grava sulla laguna: è l’Arsenale che va a fuoco, si apre la caccia al colpevole. Un agente della Serenissima fugge verso oriente, smarrito, “l’anima rigirata come un paio di brache”.

Costantinopoli sarà l’approdo. Sulla vetta della potenza ottomana conoscerà Giuseppe Nasi, nemico e spauracchio d’Europa, potente giudeo che dal Bosforo lancia una sfida al mondo e a due millenni di oppressione.

Intanto, ai confini dell’impero, un altro uomo si mette in viaggio, per l’ultimo appuntamento con la Storia. Porta al collo una moneta, ricordo del Regno dei Folli.

Echi di rivolte, intrighi, scontri di civiltà. Nuove macchine scatenano forze inattese, incalzano il tempo e lo fanno sbandare.

Nicosia, Famagosta, Lepanto: uomini e navi corrono verso lo scontro finale.

Wu Ming, il collettivo di scrittori che al suo esordio si firmò “Luther Blissett”, torna nel mondo del suo primo romanzo.

 

 

La band ci ha messo cuore e olio di gomito e sono sicuro che, come sempre, ci piacerà.

 

È vivamente sconsigliata l’assenza.

 

 

 

Con tag Detto tra noi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post